Blue Flower

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “SASSETTI-PERUZZI” FIRENZE

“CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO”

ATTIVITA’ DI EDUCAZIONE FISICA DEL GRUPPO SPORTIVO

(inserite nel piano dell’offerta formativa d’Istituto)

“SCUOLA IN MOVIMENTO”

FINALITA’

L’Istituto di Istruzione Superiore Sassetti Peruzzi, consapevole del ruolo educativo svolto dall’attività motoria e sportiva nella crescita umana personale e sociale degli alunni, ha istituito il Centro Sportivo Scolastico come struttura permanente nella sua organizzazione interna con le finalità di:

-          Ampliare l’offerta motoria stimolando la partecipazione degli alunni alle attività didattiche di avviamento allo sport in forma di giochi fra le classi, ed alle attività opzionali extracurricolari a carattere motorio (progetti di seguito allegati)

-          Contrastare il trend d’involuzione delle capacità motorie dei giovani

-          Favorire l’adozione di uno stile di vita sano, basato sulla pratica regolare di attività motorie fisiche e sportive e sui valori educativi dello sport

-          Contribuire ad abbattere le barriere economiche che ostacolano l’accesso alla pratica dell’attività fisica e sportiva

-          Favorire l’inclusione sociale delle fasce più deboli della popolazione scolastica

PREMESSA

L’Istituto di Istruzione Superiore Sassetti Peruzzi intende offrire ai suoi ragazzi un servizio di sempre migliore qualità, investendo nella pratica dell’attività motoria con un progetto che si articola su una serie di proposte varie e tendenti a coprire una larga fascia di interessi atti a coinvolgere tutta la popolazione scolastica nella sua varietà di estrazione culturale, sociale, etnica, emotiva.

Con i nostri ragazzi la pratica dell’attività sportiva si configura sicuramente come un mezzo efficace per una sana aggregazione e per una crescita globale della personalità coinvolgendo non solo l’area corporea, ma anche quella intellettuale, emotivo-affettiva e sociale.

Bisogna pensare anche che, nella nostra scuola, i ragazzi frequentano molte ore di lezione al giorno, ed aumentare la possibilità di effettuare attività che permettano loro di liberarsi, esprimersi e relazionarsi in modo guidato e disciplinato, sicuramente migliorerà la qualità dello stile di vita anche in ragazzi talvolta poco motivati per vissuto personale, stimolandoli, appassionandoli e riducendo il rischio di dispersione scolastica.

RISORSE UMANE:

Partecipano alle attività del Centro Sportivo Scolastico tutti i docenti di Educazione Fisica dell’Istituto e i docenti in servizio su cattedra di sostegno diplomati ISEF o laureati in Scienze Motorie;

eventuali esperti esterni disponibili a collaborare con gli insegnanti in orario curricolare e non, a titolo gratuito;

eventuali insegnanti di altre discipline per la realizzazione di interventi interdisciplinari.

ATTIVITA’ PROPOSTE:

il Centro Sportivo Scolastico, con le sue attività, integra il percorso formativo delle ore curricolari di Educazione Fisica e tende a favorire la più larga adesione possibile degli studenti, proponendo percorsi che vanno incontro alle esigenze degli alunni ed accettando, ove possibile, anche le proposte degli alunni stessi. In tale direzione si promuovono anche eventuali iniziative e progetti condotti in collaborazione con le Associazioni Sportive del territorio tramite tecnici esperti di discipline sportive anche diverse da quelle tradizionali, ritenute dagli insegnanti coerenti con le finalità educative dell’Istituto e della propria programmazione. L’organizzazione di tali attività sarà concordata con l’insegnante e le attività saranno sempre svolte con la supervisione dell’insegnante.

Vengono di seguito riportate le attività individuate per la realizzazione del progetto:

badminton, ginnastica, giochi di squadra, giochi di avviamento alla pratica sportiva e sport diversi da quelli tradizionali, (anche in collaborazione con enti e società operanti sul territorio, a titolo divulgativo e gratuito), fitness e benessere.

Ginnastica con questa attività si cerca di colmare le lacune pregresse presenti in molti alunni, lacune che si traducono in insicurezza, demotivazione al lavoro, sensazione di inadeguatezza e relativo rifiuto ad esprimersi col corpo, in una fascia di età nella quale è invece più che mai importante che il rapporto col proprio corpo sia positivo per la costruzione di una personalità sicura ed equilibrata. (All.1)

Badminton   con questa attività si cerca di andare incontro anche all’interesse di quella larga fetta di allievi, in prevalenza femmine ed extracomunitari di nazionalità cinese, che dimostrano attrazione per questo tipo di gioco, cercando di migliorarsi e di affermarsi identificandosi in uno sport che è per loro molto diffuso a livello nazionale. (All.1)

Fitness e benessere

 legato sia all'attività fisica che all'alimentazione corretta.
obiettivi: stile di vita in armonia con l'organismo e le sue necessità; controllo del proprio corpo, dei movimenti e del peso; abbandono di cattive abitudini, come fumare e bere in eccesso; maggior prontezza mentale, generale benessere fisico e psicologico.
Attività: attività di tonificazione muscolare, eseguita in palestra, per lo sviluppo delle qualità fisiche (forza e resistenza muscolare). Lavoro aerobico a tempo di musica per attivare il metabolismo. Quando il tempo lo permette, jogging nel parco del quartiere vicino alla scuola.
Tempistica: due volte a settimana per un'ora a lezione da novembre a maggio.
Destinatari: alunni interessati (All.2)

Giochi di squadra (PALLAVOLO, BASKET, CALCIO) e tornei fra le classi, per aumentare la possibilità di effettuare attività che permettono ai ragazzi di esprimersi e relazionarsi in modo guidato e disciplinato, stimolandoli e appassionandoli, consentendo loro di confrontarsi in maniera gioiosa e non agonistica, trovando spunti di solidarietà e collaborazione nonché spesso modi di affermarsi in contesti che non ricalcano quello della lezione tradizionale. (All.3)

Giochi di avviamento alla pratica sportiva e sport diversi da quelli tradizionali (anche in collaborazione con enti e società operanti sul territorio, a titolo divulgativo e gratuito): si cerca di ampliare l’orizzonte delle conoscenze dei nostri alunni e di trovare motivazioni altre. (All.3)

Avviamento alla pratica degli sport invernali – trekking – orienteering si cerca con queste attività di ampliare l’orizzonte delle conoscenze motorie dei nostri alunni anche in contesti diversi da quello tradizionale scolastico, favorendo esperienze a contatto con la natura. (All.4)

OBIETTIVI:

- ampliamento e potenziamento dell’offerta formativa dell’Istituto di attività motoria fisica e sportiva

- miglioramento dell’aggregazione, socializzazione e collaborazione anche in contesti diversi da quello tradizionale scolastico con inclusione delle fasce piu’ deboli della popolazione scolastica

- integrazione ed inclusione degli alunni diversamente abili,

- rilevazione e potenziamento di attitudini individuali alla pratica sportiva

- affinamento delle abilita’ coordinative dinamiche generali,

- sviluppo e consolidamento della coscienza della propria corporeità, rafforzamento dell’autostima

- acquisizione e perfezionamento dei gesti tecnici delle specialita’,

- utilizzo del linguaggio simbolico per l'integrazione di soggetti di lingue e culture diverse,

- sviluppo di una sana abitudine al confronto con l’altro,

- sviluppo e consolidamento di una pratica di collaborazione per il raggiungimento di un fine     comune, accettazione delle regole, assunzione di ruoli di arbitraggio,

- possibilita’ di esperienze motorie a contatto con la natura.

SVILUPPO TEMPORALE: DA OTTOBRE A GIUGNO COMPRESI

PIANO GENERALE ORE E ATTIVITA’ PREVISTE

DOCENTE ATTIVITA’ ORE PREVISTE SPAZIO UTILIZZATO
CAIANI PAOLA

BADMINTON

GINNASTICA

GIOCHI DI SQUADRA

30

PALESTRE E GIARDINO DELL’ISTITUTO

STRUTTURE DEL TERRITORIO

MARCO MENICHETTI

GIOCHI DI SQUADRA

40

PALESTRE E GIARDINO DELL’ISTITUTO

STRUTTURE DEL TERRITORIO

BARBIERI MASSIMO GIOCHI DI SQUADRA 5 PALESTRE DELL’ISTITUTO E PALESTRE DI ALTRE SCUOLA PER ATTIVITA’ COMUNI
SACCHI GIUSEPPE GIOCHI DI SQUADRA 5

PALESTRE E STRUTTURE DELLA SCUOLA

RUSSO CLAUDIO GIOCHI DI SQUADRA 5

PALESTRE E GIARDINO DELL’ISTITUTO

STRUTTURE DEL TERRITORIO

DOCENTE EDUCAZIONE FISICA GIOCHI DI SQUADRA 5

STRUTTURE DELLA SCUOLA E TERRITORIO

SPAZIO URBANO

GIANNETTONI LUCIA

VETRONE MARIAMICHELA

FITNESS E BENESSERE

40

40

STRUTTURE E IMPIANTI DEL TERRITORIO

PALESTRE E STRUTTURE DELLA SCUOLA

Nel caso in cui (anche per motivi indipendenti dalla volontà dei docenti) le ore previste per un insegnante non dovessero essere da questo esaurite, dette ore potranno essere utilizzate da un altro docente inserito nel presente progetto. Le attività specifiche sopra indicate ed attribuite ai singoli docenti, potranno essere svolte anche con una turnazione fra i colleghi del presente progetto, in un’ottica di collaborazione, sempre al fine di garantire agli studenti un servizio continuativo e di qualità.

L’insegnante referente

Paola Caiani

Allegato 1

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

ATTIVITA’ PROPOSTE: GINNASTICA; BADMINTON

SVILUPPO TEMPORALE: DA OTTOBRE A GIUGNO COMPRESI

ORE PREVISTE: 1,5 ORE A SETTIMANA PER UN TOTALE DI 30 ORE

IPOTESI DI LAVORO:

GINNASTICA: CON QUESTA ATTIVITÀ SI CERCA DI COLMARE LE LACUNE PREGRESSE PRESENTI IN MOLTI ALUNNI, LACUNE CHE SI TRADUCONO IN INSICUREZZA, DEMOTIVAZIONE AL LAVORO, SENSAZIONE DI INADEGUATEZZA E RELATIVO RIFIUTO AD ESPRIMERSI COL CORPO, IN UNA FASCIA DI ETÀ NELLA QUALE È INVECE PIÙ CHE MAI IMPORTANTE CHE IL RAPPORTO COL PROPRIO CORPO SIA POSITIVO PER LA COSTRUZIONE DI UNA PERSONALITÀ SICURA ED EQUILIBRATA. IL LAVORO SARÀ INCENTRATO PREVALENTEMENTE SUL POTENZIAMENTO DELLE QUALITÀ FISICHE E SULL’AFFINAMENTO DELLE ABILITÀ COORDINATIVE.

BADMINTON: CON QUESTA ATTIVITÀ SI CERCA DI ANDARE INCONTRO ANCHE ALL’INTERESSE DI QUELLA LARGA FETTA DI ALLIEVI, IN PREVALENZA FEMMINE ED EXTRACOMUNITARI DI NAZIONALITÀ CINESE, CHE DIMOSTRANO ATTRAZIONE PER QUESTO TIPO DI GIOCO, CERCANDO DI MIGLIORARSI E DI AFFERMARSI IDENTIFICANDOSI IN UNO SPORT CHE È PER LORO MOLTO DIFFUSO A LIVELLO NAZIONALE. IL LAVORO SARÀ INCENTRATO SULL’AFFINAMENTO DELLE ABILITÀ COORDINATIVE, L’ACQUISIZIONE E IL PERFEZIONAMENTO DEI GESTI TECNICI DELLA SPECIALITÀ.

DOCENTE: CAIANI PAOLA

Allegato 2

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

ATTIVITA’ PROPOSTA: FITNESS E BENESSERE – attività fisica e alimentazione corretta

“Il mio corpo, il tempo che passa, lo spazio intorno a me, l’ambiente che mi circonda”

SVILUPPO TEMPORALE: DA OTTOBRE A GIUGNO COMPRESI.

ORE PREVISTE: 2 ORE UNA VOLTE A SETTIMANA PER UN TOTALE DI 20 INCONTRI DA NOVEMBRE A MAGGIO

IPOTESI DI LAVORO:

obiettivi: stile di vita in armonia con l'organismo e le sue necessità. Controllo del proprio corpo, dei movimenti e del peso.
Abbandono di cattive abitudini, come fumare e bere alcolici – maggior prontezza mentale, attivazione generale di un benessere fisico soprattutto a livello psicologico. Il progetto prevede una trasversalità dell’educazione tramite il movimento, e si interessa alla crescita personale dell’allievo nella sua interezza, permette di sviluppare competenze operative personali che si ripercuotono positivamente su tutte le discipline. Educare il corpo attraverso il movimento implica aiutare il soggetto a gestire la propria motricità anche in relazione alle proprie emozioni e tensioni, tutto questo permette all’allievo di acquisire una maggiore disponibilità corporea anche in situazioni particolari, migliorando di conseguenza l’attenzione.

Gli obiettivi generali di questo progetto sono quindi:

-L’autonomia personale,

-La fiducia in se stessi,

-L’autostima,

-L’indipendenza.

-Abbandono di cattive abitudini.

-Rispetto delle regole.

-Socializzazione.

-Attenzione per l’altro.

Attività: tonificazione muscolare, eseguita in palestra, per lo sviluppo delle qualità fisiche forza e resistenza muscolare; lavoro aerobico a tempo di musica per attivare il metabolismo, quando il tempo lo permette jogging nel parco del quartiere vicino alla scuola.

In più sarà introdotto un lavoro di psicomotricità, pratica educativa e di aiuto che prende in considerazione il soggetto nella sua globalità di essere umano e di conseguenza nella sua unità psicosomatica mettendo in relazione l’Area Corporea, l’Area Cognitiva, l’Area Affettiva, l’Area Sociale.

Il movimento come linguaggio comunicativo rientra nel processo di maturazione dell’autonomia personale del resto completa obiettivi relativi a tutte le dimensioni della personalità: Morfologico, Intellettivo, affettivo, sociale.

Tutto questo sarà ottenuto lavorando su obiettivi specifici come: il miglioramento dello schema corporeo,il consolidamento della lateralità, la capacità di rilassamento, il miglioramento delle capacità senso-percettivo-motorie visive, uditive, tattili e cinestetiche.

Miglioramento del controllo posturale, della coordinazione dinamica generale e segmentaria.

Sviluppo della coordinazione oculo-manuale grossolana e fine.

Sviluppo della coordinazione oculo-podalica.

Sviluppo della capacità di relazionarsi con gli altri.

Sviluppo del rispetto delle regole nei suoi vari livelli evolutivi.


DESTINATARI: alunni interessati – alunni con disabilità

tempistica:2 ore dalle 15 alle 17, il martedì con due insegnanti fino maggio.

DOCENTE: LUCIA GIANNETTONI, MARIAMICHELA VETRONE

 

Allegato 3

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

ATTIVITA’ PROPOSTE: GIOCHI DI SQUADRA E SPORT DIVERSI DA QUELLI TRADIZIONALI

ATTRAVERSO I GIOCHI DI SQUADRA I RAGAZZI HANNO LA POSSIBILITA‘ DI ESPRIMERSI E RELAZIONARSI IN MODO GUIDATO E DISCIPLINATO, CON MOTIVAZIONE E PASSIONE, IN UN CONFRONTO CHE SI SVILUPPA IN MANIERA GIOIOSA E NON AGONISTICA, TROVANDO SPUNTI DI SOLIDARIETA‘ E COLLABORAZIONE NONCHE‘ SPESSO MODI DI AFFERMARSI IN CONTESTI CHE NON RICALCANO QUELLO DELLA LEZIONE TRADIZIONALE E DOVE IL LINGUAGGIO DEL CORPO DIVENTA UN MEZZO DI COMUNICAZIONE TRASVERSALE ED UNIVERSALE. ANCHE LA PRATICA DI SPORT DIVERSI DA QUELLI TRADIZIONALI COSTITUISCE FONTE DI STIMOLO E DI MOTIVAZIONE AMPLIANDO L’ORIZZONTE DI CONOSCENZE DEI NOSTRI ALUNNI.

IPOTESI DI LAVORO:

AFFINAMENTO DELLE ABILITA’ COORDINATIVE, POTENZIAMENTO DELLE QUALITA’ FISICHE, ACQUISIZIONE E PERFEZIONAMENTO DEI GESTI TECNICI, UTILIZZO DEL LINGUAGGIO SIMBOLICO ANCHE PER L‘INTEGRAZIONE DI SOGGETTI DI LINGUE E CULTURE DIVERSE, MIGLIORAMENTO DELLA SOCIALIZZAZIONE E DELLA COLLABORAZIONE.

EVENTUALE PARTECIPAZIONE AD EVENTI COMPETITIVI INTERSCOLASTICI.

TORNEI FRA LE CLASSI

SVILUPPO TEMPORALE: DA OTTOBRE A GIUGNO COMPRESI.

ORE PREVISTE: 1 ORA DUE VOLTE A SETTIMANA PER UN TOTALE DI 40 INCONTRI

LAVORO A BLOCCHI, MAGGIORMENTE CONCENTRATI A DICEMBRE E A GIUGNO. OVE POSSIBILE LA DISPONIBILITA‘ DEI DOCENTI DI EDUCAZIONE FISICA IN ORARIO POMERIDIANO PER TUTTO L’ARCO DELL’ANNO SCOLASTICO

MARCO MENICHETTI, DOCENTI DI EDUCAZIONE FISICA IN SERVIZIO

Allegato 4

CENTRO SPORTIVO SCOLASTICO

ATTIVITA’ PROPOSTA: AVVIAMENTO ALLA PRATICA DEGLI SPORT INVERNALI - TREKKING - ORIENTEERING

CON QUESTE PROPOSTE SI CERCA DI AMPLIARE L’ORIZZONTE DELLE CONOSCENZE MOTORIE DEI NOSTRI ALUNNI ANCHE IN CONTESTI DIVERSI DA QUELLO TRADIZIONALE SCOLASTICO, FAVORENDO ESPERIENZE A CONTATTO CON LA NATURA.

IPOTESI DI LAVORO E SVILUPPO TEMPORALE:

AFFINAMENTO DELLE ABILITA’ COORDINATIVE, POTENZIAMENTO DELLE QUALITA’ FISICHE, ACQUISIZIONE E PERFEZIONAMENTO DEI GESTI TECNICI, ORIENTAMENTO NEI GRANDI SPAZI ALL’APERTO.

PER QUANTO RIGUARDA LA TEMPISTICA E LA EFFETTIVA REALIZZAZIONE DELLA SUDDETTA ATTIVITA‘, VISTE LE DIFFICOLTA‘ ORGANIZZATIVE DI TIPO ECONOMICO BUROCRATICO E LE FORTI RESPONSABILITA‘ LEGATE A QUESTA DISCIPLINA AD ALTO RISCHIO DI INCIDENTI, IL DOCENTE SI RISERVA DI PROMUOVERE QUESTE INIZIATIVE SOLO DOPO UNA PRECISA VALUTAZIONE SULLA MOTIVAZIONE E SULL’ACCETTAZIONE DELLE NORME DI EDUCAZIONE E SICUREZZA DEGLI EVENTUALI ALUNNI INTERESSATI, ED UNA PRECISA VALUTAZIONE DELLE CONDIZIONI DELLE OFFERTE CHE GIUNGERANNO ALLA NOSTRA SCUOLA.

DOCENTE DI EDUCAZIONE FISICA

Calendario

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
16
17
19
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31